Impariamo come rimediare agli errori di lavaggio del bucato, situazione nella quale ci si siamo trovati un po’ tutti, alle prese con capi di colore diverso, lavatrici non sempre comprensibili e detersivi un po’ dispettosi. Sono diversi i casi in cui i colori si mischiano tra loro, ad esempio il bianco diventa arcobaleno, o viceversa, e in questi casi bisogna agire con prontezza e velocità. Che sia successo in lavatrice o in un ammollo rimediato nella più classica delle bacinelle, poco importa. Vediamo come rimediare ad una maglia scambiata.

Premettiamo ovviamente che questi consigli si rivolgono a quei capi che possono essere immersi nell’acqua, quindi non a quei tessuti per i quali è previsto esclusivamente il lavaggio a secco: in questo caso non resta altro da fare che correre in lavanderia.

Come rimediare ad una maglia bianca scambiata

Questo è un piccolo segreto estorto da un’esperta nel settore: se la vostra maglia bianca si è accidentalmente macchiata di altri colori, dopo essere stata a contatto con altri capi, non dovete far altro che lasciarla in ammollo in acqua bollente dove avrete sciolto 5 cucchiai abbondanti di bicarbonato. Se ciò non bastasse, potrete provare il trattamento di nuovo, sostituendo al bicarbonato la soda da bucato. Nel momento in cui immergete il capo, dovreste già accorgervi del potere smacchiante di questa perfetta combinazione di elementi naturali!

Soluzione perfetta anche per rinvigorire i capi ingialliti. Raccomandiamo solo di prestare attenzione all’etichetta del capo, che cioè sia compatibile con questo tipo di trattamento.

Come rimediare ad una maglia colorata scambiata

Può succedere, durante i lavaggi a mano o in lavatrice, che i colori si accoppino tra di loro, creando un mix di varietà davvero molto artistico. Certo, con una certa filosofia potreste indossarli così, senza porvi rimedio, provando a lanciare una nuova moda. Ma c’è chi preferisce ricorrere a rimedi fai-da-te per risolvere il pasticcio di colori.

Partiamo con il dire subito che le soluzioni proposte non possono risolvere facilmente il problema, perché difficilmente si possono separare colori fusi tra loro. Se la macchia è limitata ad una piccola zona, si può lasciare il capo in ammollo tutta la notte con bicarbonato e detersivo liquido, in alternativa una candeggina gentile (ossia destinata a capi colorati). L’effetto del bicarbonato dovrebbe essere quello di catalizzare il divorzio dei colori, e infatti anche l’acqua dovrebbe apparirvi il giorno dopo tinta.

Sempre se la macchia è piccola, potreste rimediare con simpatiche toppe termoadesive, in commercio ne esistono davvero di molto carine, che si incollano facilmente con il ferro da stiro.

Gli anni ’80 sono tornati in auge e potremmo approfittarne così. Potreste persino prenderci la mano e creare qualcosa di molto originale, che non vi sareste mai aspettati, e tutto questo grazie ad un capo stinto!

L’alternativa, ancora, potrebbe essere portare il capo in tintoria, chiedere un preventivo per il lavoro da svolgere e valutare se davvero ne valga la pena.