Quando si decide di dare una rinfrescata alle pareti della casa, soprattutto se non si è molto esperti del fai-da-te, il primo pensiero che sovviene è quale pittura scegliere affinché duri il più a lungo possibile. Chi, invece, è avvezzo alle ristrutturazioni, saprà benissimo che la qualità va misurata anche in relazione alle abitudini familiari, che spesso sono il motivo principale per cui non si riesce a conservare intatta una parete, e quindi libera da macchie o abrasioni. Una casa molto trafficata, dove non si è studiata perfettamente l’ottimizzazione degli spazi, potrebbe non essere una casa dove le pareti sono sempre linde.

Il consiglio principale è, se ci si ritrova in questi due casi, di preferire una lavabile resistente alla muffa e che quindi possa scongiurare anche un altro problema. Non una lavabile qualsiasi, ovviamente, ma la qualità migliore, che viene indicata il più delle volte da un prezzo più alto. Se non si è esperti in pittura, se non si è capaci di riconoscere i suoi componenti, allora sarebbe il caso di preferire marche, come ad esempio la Sikkens, che è tra le preferite dagli addetti ai lavori. Ci sono alcuni consigli, che si può seguire per non sbagliare nella scelta della pittura:

  1. se si decide per un colore neutro, come il bianco, l’avorio, il beige, si ha di fronte una tonalità che è già di per sé coprente e che non comporta chissà quali problemi di stesura. In questo caso una marca di media qualità potrebbe essere il giusto compromesso;
  2. la pittura lavabile, soprattutto in case particolarmente trafficate e con bambine, è il must have del fai-da-te;
  3. se opti per tinte pastello, allora, devi mettere in conto di dover praticare più e più mani di pittura, altrimenti difficilmente si potrà ottenere un risultato omogeneo. La pittura a quarzo è più coprente ma anche più costosa, consigliata per i meno esperti del fai-da-te;
  4. sicuramente ti sarà capitato di andare nei grandi negozi di bricolage e di vedere, proprio nel reparto della pittura, video dimostrativi in cui scorrono immagini che mettono in risalto determinati prodotti, come la pittura sabbiata. Se siete alle prime armi, la sconsigliamo assolutamente perché la resa finale non è mai come viene mostrata, in quanto si tratta di pitture per le quali è necessaria una certa esperienza.

Inizia con una sola parete, con un colore neutro e affidati alla marca migliore evitando di scegliere consistente particolari. Il risultato dovrebbe essere tale da soddisfare le tue aspettative.